Questo sito utilizza cookies
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
×
 x 

0


MASSETTI AUDIO E.1 Spikes

Set di 4 Spikes antivibrazione ideale per diffusori da stand e da pavimento

Prezzo di Listino: 215,00 €
Prezzo (IVA inc.): 195,00 €
Sconto applicato: -20,00 €
Descrizione

Set di 4 Spikes antivibrazione ideale per diffusori da stand e da pavimento


DESCRIZIONE

Il modello E.1 di Massetti Audio è particolarmente indicato per diffusori da stand e da pavimento. Va posizionato sotto i piedini originali: ogni componente ha un numero identificativo da 1 a 4 per poter essere collocato correttamente sotto il diffusore (vedi figura). Le vibrazioni dei componenti vengono assorbite attraverso il punto di alta pressione raggiunta dove il peso delle elettroniche si concentra su un punto di picco. l'acustica da basso suona più chiara, più pilita e più distinta sviluppandosi liberamente nella stanza senza trasmettere le vibrazioni agli arredi e agli edifici. Il prodotto può essere impiegato anche per altre tipologie di elettroniche.

MATERIALI

Poliossimetilene: il POM è un polimero cristallino costituito da catene in cui si ripetono un gruppo metilene e un atomo di ossigeno (questo blocco si chiama appunto ossimetilene), che fornisce una materia plastica di alta resistenza e a costo relativamente basso.Noto anche con i nomi commerciali di Zellamid 900, Delrin, Tecaform, Kepital, Kematal , Ertacetal e Berlin. Gli utilizzi delle resine acetaliche (nome del prodotto finito formato da poliossimetileni) sono particolarmente adatti a prendere il posto di parti metalliche di precisione (ingranaggi per orologi), leve, cuscinetti, viti, raccorderie per tubi, cerniere, attrezzature da sub, parti di biciclette, parti di valvole per erogare acqua calda e fredda.Queste resine quandonon rinforzate, e in particolare nel caso degli omopolimeri, diventano materie plastiche molto rigide, possiedono inoltre buona resistenza meccanica e durezza, nonché stabilità dimensionale in quanto assorbono poca umidità.

Politetrafluoroetilene: il PTFE è il polimero appartenente alla classe dei perfluorocarburi (PFC) derivante dall'omopolimerizzazione del tetrafluoroetene. Normalmente è più conosciuto attraverso le sue denominazioni commerciali Teflon, Fluon, Algoflon, Hostaflon, Inoflon, in cui al polimero vengono aggiunti altri componenti stabilizzanti e fluidificanti per migliorarne le possibilità applicative oppure cariche a base di silice, carbone, bronzo, inox, exd, per incrementare le prestazioni in ambito meccanico, pneumatico o chimico. È una materia plastica liscia al tatto e resistente alle alte temperature (fino a 300 °C), usata nell'industria per ricoprire superfici sottoposte ad alte temperature alle quali si richiede una "antiaderenza" e una buona inerzia chimica. È inoltre il materiale con il coefficiente di attrito più basso conosciuto, con attrito dinamico TFE-Acciaio pari a 0,04, mentre l'attrito statico è pari a 0,07 / 0,14

Polivinilcloruro: Il cloruro di polivinile con la corrispondente sigla PVC, è il polimero del cloruro di vinile, avente formula -(CH2CHCl)n- e peso molecolare compreso tra le 60 000 e le 150 000 u. È il polimero più importante della serie ottenuta da monomeri vinilici ed è una delle materie plastiche di maggior consumo al mondo. Puro, è un materiale rigido; deve la sua versatilità applicativa alla possibilità di essere miscelato anche in proporzioni elevate a composti inorganici e a prodotti plastificanti, come per esempio gli esteri dell'acido ftalico, che lo rendono flessibile e modellabile. Viene considerato stabile e sicuro nelle applicazioni tecnologiche a temperatura ambiente.

DIMENSIONI

Altezza: 19mm

Diametro: 57mm

PORTATA

50Kg a spike