Questo sito utilizzo cookies
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
×
 x 

0


AUDIOQUEST VODKA OPTILINK

Cavo Ottico Digitale Toslink-Toslink ad alta definizione | Basso Jitter | 217 fibre sintetiche

Prezzo di Listino: 275,00 €
Prezzo (IVA inc.): 179,00 €
Sconto applicato: -96,00 €
Descrizione

Cavo Audio Digitale in Fibra Ottica tipo Toslink, ad alta definizione
Lunghezza: 1.5 metri


Caratteristiche:

- 217 fibre sintetiche ad angolo stretto
- Basso
Jitter (errori di timing digitale)
- Calza Nero/Blu
- Lunghezza disponibile: 1.5 metri; altre misure su richiesta


La frontiera audio è tutta in fermento in questi giorni verso HDMI, USB, FireWire e connessioni Ethernet. Tuttavia, queste tecnologie digitali per la generazione attuale sono solo una parte della storia, così come la sfida di progettazione, produzione e scelta delle migliori interconnessioni analogiche e cavi degli altoparlanti è più importante che mai. L'S/P-DIF (Sony® Philips Digital Interface), che è arrivato nel 1983 con il CD, è ancora una parte del nostro mondo di oggi. S/P-DIF viene trasmessa attraverso il digitale coassiale e la fibra ottica Toslink (EIA-J), che li rende ancora alcuni cavi più importanti per l'intrattenimento elettronico.

Mentre, grazie all'HDMI, il Toslink non è così spesso utilizzato per collegare un lettore DVD ad un ricevitore A/V anche se i connettori Toslink sono comuni su cable-box, televisori, subwoofer, tutti i tipi di prodotti. E ora, il connettore di 3.5mm Mini Optical, anche un po' in modo non corretto noto come Mini-Toslink, è ovunque ... dal doppio scopo jack da 3,5 mm per cuffie su un computer portatile Mac, agli ingressi su alcuni dei migliori portatili.

Per queste ragioni AudioQuest ha raffinato e rinnovato la sua linea di cavi Optilink ad alte prestazioni.

Quando la domanda è "come può cambiare un cavo in fibra ottica il suono?" ... La risposta è più facile da spiegare che per qualsiasi altro tipo di cavo. Se la sorgente di luce fosse un laser coerente, sparando nel vuoto, tutta la luce andrebbe dritta, arrivando a destinazione allo stesso tempo. Anche se la sorgente di luce LED in un sistema Toslink è coerente, la luce che entra in un cavo in fibra ottica è dispersa e disperso da imperfezioni e impurità nella fibra. Questo può essere misurato come perdita di ampiezza ... ma di ampiezza non è il problema, una vera perdita del 50% non avrebbe alcun effetto sulla qualità del suono.

Il problema è che la luce dispersa fa arrivare attraverso il cavo, ma solo dopo che è preso un percorso più lungo, facendolo arrivare tardi. Questa parte ritardata del segnale da prevenire è incaricata di decodificare queste informazioni per essere in grado di decodificare correttamente, o addirittura del tutto. L'incapacità di decodifica si mostra primo a frequenze più alte (frequenze non audio, questo è un flusso mono di informazioni audio digitale), quindi la larghezza di banda ridotta è una firma misurabile di luce che viene dispersa da una fibra. La battuta: la minore dispersione nella fibra, meno distorsione nel segnale audio analogico finale presentato alle orecchie.

C'è un altro meccanismo di dispersione grave nel sistema Toslink. La fibra è relativamente grande 1,0 millimetri di diametro, e la sorgente di luce LED è anche relativamente grande, spruzzando la luce nella fibra in diverse angolazioni. Anche se la fibra fosse assolutamente perfetta, il segnale sarebbe distribuito nel tempo perché i raggi di luce che entrano a diversi angoli prendono diversi percorsi di lunghezza e arrivano con diverse quantità di ritardo.

La soluzione quasi completa a questo problema è di utilizzare centinaia di fibre molto più piccole in un fascio da 1,0 mm. Poiché ciascuna fibra è limitata a quanto angolo di ingresso può entrare nella fibra, risulta molto meno dispersione nel tempo. Questo effetto è simile a come una telecamera pin-hole può scattare una foto, senza un obiettivo ... lasciando in luce solo una gamma molto limitata di angoli, un quadro può essere preso mentre la rimozione della lente da un diaframma renderebbe fare la fotografia impossibile.

Quindi vi è un problema, la dispersione della luce attraverso il tempo ... e due vie verso un risultato migliore: minor dispersione nella fibra (polimeri migliori e quarzo fine) e meno dispersione filtrando l'angolo di ingresso.

Ascoltate e godete!